procedura n.1242/2004

Visite: 191
Prezzo base €: 65.000,00 oltre oneri di legge, come indicato nell'avviso di vendita.
Prezzo minimo €: 48.750,00 oltre oneri di legge, come indicato nell'avviso di vendita.
Inizio vendita
Mer 15/09/2021 h 15:00

Prenota la visita

La prenotazione della visita deve essere effettuata mediante il Portale delle Vendite Pubbliche del Ministero della Giustizia, come stabilito dall'art. 560 c.p.c.

Art. 560 c.p.c
"... Gli interessati a presentare l'offerta di acquisto hanno diritto di esaminare i beni in vendita entro quindici giorni dalla richiesta. La richiesta è formulata mediante il portale delle vendite pubbliche e non può essere resa nota a persona diversa dal custode. La disamina dei beni si svolge con modalità idonee a garantire la riservatezza dell'identità degli interessati e ad impedire che essi abbiano contatti tra loro."

Cliccare su "Prenota visita" per essere reindirizzato al modulo ministeriale:

Prenota visita

Attenzione: per partecipare alla vendita, iscriversi o effettuare un'offerta è necessario collegarsi al sito del gestore della vendita cliccando il seguente bottone.
VAI AL SITO DELLA VENDITA

Informazioni

Procedura n. 1242/2004
Tipo procedura Esecuzione immobiliare post legge 80
Tribunale Roma
Referente procedura
Termine iscrizione 14/09/2021 23:59
Termine visita 14/09/2021 23:59
Inizio vendita 15/09/2021 15:00
ID inserzione PVP 1283917
Codice vendita 457959
Data pubblicazione 03/06/2021 14:01

Dettagli

Prezzo base € 65.000,00
Cauzione minima 10,00 % prezzo offerto

Annotazioni PVP

Link inserzione ministeriale https://pvp.giustizia.it/pvp/it/dettaglio_annuncio.page?contentId=LTT5249318&idInserzione=1283917

Ubicazione

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: Via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Compendio immobiliare costituito da appezzamento di...: Via Laurentina n. 1536 - 00040 Roma (RM)

Visualizza sulla mappa
Documenti Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del f:
Avviso di vendita Avviso-RM-EI-1242-2004-DV20210915-1.pdf
Perizia beni Perizia-RM-EI-1242-2004-C-4.pdf
Perizia beni Perizia-RM-EI-1242-2004-C-2.pdf
Ordinanza vendita Ordinanza-RM-EI-1242-2004-DV20171130-1.pdf
Ordinanza vendita Ordinanza-RM-EI-1242-2004-DV20160310-1.pdf
Perizia beni Perizia-RM-EI-1242-2004-C-3.pdf
Perizia beni Perizia-RM-EI-1242-2004-C-1.pdf
Ordinanza vendita Ordinanza-RM-EI-1242-2004-DV20160310-2.pdf
Modalità versamento cauzione:

Come indicato sul Portale delle Vendite Pubbliche

Si informano gli interessati all'acquisto che le informazioni relative alle descrizioni dei beni sono dettagliatamente indicate nella documentazione allegata.

La descrizione e' indicativa delle caratteristiche dei beni da alienarsi, i quali essendo di provenienza giudiziaria (ex art. 2922 c.c. "Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa. Essa non puo' essere impugnata per cause di lesione"), sono venduti secondo la formula del "visto e piaciuto", nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia.

Custode giudiziario IVGROMA_CERTIFICATI
Email pubblicita@ivgroma.it
Dati ricevuti dal Portale delle Vendite Pubbliche:
Link inserzione ministeriale https://pvp.giustizia.it/pvp/it/dettaglio_annuncio.page?contentId=LTT5249318&idInserzione=1283917
ID Inserzione 1283917
ID Messaggio a8063ef0-ac1e-11eb-9e9c-005056b13b25
Tipo inserzione giudiziaria
Data pubblicazione 03/05/2021
ID Procedura 641689
Tipo Procedura giudiziaria
ID Tribunale 0580910098
Tribunale Tribunale di ROMA
ID Registro ESECUZIONI_CIVILI_IMMOBILIARI
Registro ESECUZIONI CIVILI IMMOBILIARI
ID Rito EI80
Rito ESECUZIONE IMMOBILIARE POST LEGGE 80
Numero Procedura 1242
Anno Procedura 2004
Delegato alla vendita:
idAnagrafica 2529059
Nome Giorgio Mario
Cognome Calissoni
Cod. Fiscale CLSGGM66H12H501V
Procede in operazioni vendita Si
Soggetto visita bene No

Custode:
idAnagrafica 2529063
Cognome IVG di Roma srl
Cod. Fiscale PRCFNC50L27A241T
Email pvp@visiteivgroma.it
Telefono 0683751500
Procede in operazioni vendita No
Soggetto visita bene Si
ID Lotto 1174804
Primo identificativo 1174804
Codice LOTTO UNICO
Genere IMMOBILI
Categoria IMMOBILE RESIDENZIALE
Descrizione IT 100% piena prop. in Comune di Roma, con accesso da via Laurentina n. 1536 (Km. 14,4). Appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900. Essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati in perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione. La condizione attuale dei fabbricati non risulta legittima né legittimabile con il decreto di trasferimento, salvo il ripristino dello stato dei luoghi
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
ID Bene 1686497
Primo identificativo 1686497
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria TERRENO
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del foglio 1163. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Quanto sopra descritto risulta censito: • al Catasto dei Terreni del Comune di Roma, al netto delle particelle di esproprio, alla sezione C, foglio 1163 e precisamente: - particella 265, qualità pascolo, classe 4, are 04 ca 60, R.D. € 0,21, R.A. € 0,12; - particella 726 (già 531 e, ancora prima, 457 e, ancor prima, 385), qualità pascolo, classe 1, ha 1 are 28 ca 20, R.D. € 24,23, R.A. € 11,26; - particella 453, ente urbano, are 06 ca 34, R.D. € 0,00; - particella 456, ente urbano, are 00 ca 07, R.D. € 0,00; - particella 386, ente urbano, are 02 ca 06, R.D. € 0,00; - particella 387, ente urbano, are 02 ca 01, R.D. € 0,00; - particella 460, ente urbano, are 46 ca 16, R.D. € 0,00; il terreno agricolo circostante i suindicati fabbricati. Si precisa che: - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 460

ID Bene 1686442
Primo identificativo 1686442
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria TERRENO
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del foglio 1163. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Quanto sopra descritto risulta censito: • al Catasto dei Terreni del Comune di Roma, al netto delle particelle di esproprio, alla sezione C, foglio 1163 e precisamente: - particella 265, qualità pascolo, classe 4, are 04 ca 60, R.D. € 0,21, R.A. € 0,12; - particella 726 (già 531 e, ancora prima, 457 e, ancor prima, 385), qualità pascolo, classe 1, ha 1 are 28 ca 20, R.D. € 24,23, R.A. € 11,26; - particella 453, ente urbano, are 06 ca 34, R.D. € 0,00; - particella 456, ente urbano, are 00 ca 07, R.D. € 0,00; - particella 386, ente urbano, are 02 ca 06, R.D. € 0,00; - particella 387, ente urbano, are 02 ca 01, R.D. € 0,00; - particella 460, ente urbano, are 46 ca 16, R.D. € 0,00; il terreno agricolo circostante i suindicati fabbricati. Si precisa che: - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 387

ID Bene 1686441
Primo identificativo 1686441
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria TERRENO
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del foglio 1163. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Quanto sopra descritto risulta censito: • al Catasto dei Terreni del Comune di Roma, al netto delle particelle di esproprio, alla sezione C, foglio 1163 e precisamente: - particella 265, qualità pascolo, classe 4, are 04 ca 60, R.D. € 0,21, R.A. € 0,12; - particella 726 (già 531 e, ancora prima, 457 e, ancor prima, 385), qualità pascolo, classe 1, ha 1 are 28 ca 20, R.D. € 24,23, R.A. € 11,26; - particella 453, ente urbano, are 06 ca 34, R.D. € 0,00; - particella 456, ente urbano, are 00 ca 07, R.D. € 0,00; - particella 386, ente urbano, are 02 ca 06, R.D. € 0,00; - particella 387, ente urbano, are 02 ca 01, R.D. € 0,00; - particella 460, ente urbano, are 46 ca 16, R.D. € 0,00; il terreno agricolo circostante i suindicati fabbricati. Si precisa che: - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 386

ID Bene 1686415
Primo identificativo 1686415
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria TERRENO
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del foglio 1163. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Quanto sopra descritto risulta censito: • al Catasto dei Terreni del Comune di Roma, al netto delle particelle di esproprio, alla sezione C, foglio 1163 e precisamente: - particella 265, qualità pascolo, classe 4, are 04 ca 60, R.D. € 0,21, R.A. € 0,12; - particella 726 (già 531 e, ancora prima, 457 e, ancor prima, 385), qualità pascolo, classe 1, ha 1 are 28 ca 20, R.D. € 24,23, R.A. € 11,26; - particella 453, ente urbano, are 06 ca 34, R.D. € 0,00; - particella 456, ente urbano, are 00 ca 07, R.D. € 0,00; - particella 386, ente urbano, are 02 ca 06, R.D. € 0,00; - particella 387, ente urbano, are 02 ca 01, R.D. € 0,00; - particella 460, ente urbano, are 46 ca 16, R.D. € 0,00; il terreno agricolo circostante i suindicati fabbricati. Si precisa che: - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 453

ID Bene 1686413
Primo identificativo 1686413
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria TERRENO
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del foglio 1163. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Quanto sopra descritto risulta censito: • al Catasto dei Terreni del Comune di Roma, al netto delle particelle di esproprio, alla sezione C, foglio 1163 e precisamente: - particella 265, qualità pascolo, classe 4, are 04 ca 60, R.D. € 0,21, R.A. € 0,12; - particella 726 (già 531 e, ancora prima, 457 e, ancor prima, 385), qualità pascolo, classe 1, ha 1 are 28 ca 20, R.D. € 24,23, R.A. € 11,26; - particella 453, ente urbano, are 06 ca 34, R.D. € 0,00; - particella 456, ente urbano, are 00 ca 07, R.D. € 0,00; - particella 386, ente urbano, are 02 ca 06, R.D. € 0,00; - particella 387, ente urbano, are 02 ca 01, R.D. € 0,00; - particella 460, ente urbano, are 46 ca 16, R.D. € 0,00; il terreno agricolo circostante i suindicati fabbricati. Si precisa che: - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 726

ID Bene 1686339
Primo identificativo 1686339
Tipologia IMMOBILE COMMERCIALE
Categoria FABBRICATI COSTRUITI PER ESIGENZE COMMERCIALI
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). I fabbricati consistono in: c) locale ad uso serra della superficie coperta, compresa la tettoia, di circa mq. 630. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Si precisa che: - tutti i sopra descritti fabbricati risultano abusivi in quanto, come chiarito nella perizia in atti, per tale compendio immobiliare era stata rilasciata dal Comune di Roma apposita concessione edilizia n. 950/C del 27 novembre 1996 per la realizzazione solo di una tettoia ad uso fienile di mq. 100 e di una stalla per allevamento equino di mq. 200; - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. - la condizione attuale dei fabbricati non risulta legittima né legittimabile con il decreto di trasferimento, salvo il ripristino dello stato dei luoghi in conformità al progetto di cui alla Conc. Edilizia n. 950/C del 1996. A tal riguardo si precisa che, prescindendo dalla regolarità urbanistica dei beni, il decreto di trasferimento verrà comunque tassato sulla base dell’attuale consistenza catastale. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 453
Graffato particella 460 (già 458) sub. 2

ID Bene 1686420
Primo identificativo 1686420
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria TERRENO
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del foglio 1163. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Quanto sopra descritto risulta censito: • al Catasto dei Terreni del Comune di Roma, al netto delle particelle di esproprio, alla sezione C, foglio 1163 e precisamente: - particella 265, qualità pascolo, classe 4, are 04 ca 60, R.D. € 0,21, R.A. € 0,12; - particella 726 (già 531 e, ancora prima, 457 e, ancor prima, 385), qualità pascolo, classe 1, ha 1 are 28 ca 20, R.D. € 24,23, R.A. € 11,26; - particella 453, ente urbano, are 06 ca 34, R.D. € 0,00; - particella 456, ente urbano, are 00 ca 07, R.D. € 0,00; - particella 386, ente urbano, are 02 ca 06, R.D. € 0,00; - particella 387, ente urbano, are 02 ca 01, R.D. € 0,00; - particella 460, ente urbano, are 46 ca 16, R.D. € 0,00; il terreno agricolo circostante i suindicati fabbricati. Si precisa che: - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 456

ID Bene 1686411
Primo identificativo 1686411
Tipologia ALTRA CATEGORIA
Categoria TERRENO
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). Confini del compendio sopra descritto: strada provinciale 95b Laurentina, fosso della Mandriola, particella 362 del foglio 1163, particella 734 del foglio 1163, particella 732 del foglio 1163. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Quanto sopra descritto risulta censito: • al Catasto dei Terreni del Comune di Roma, al netto delle particelle di esproprio, alla sezione C, foglio 1163 e precisamente: - particella 265, qualità pascolo, classe 4, are 04 ca 60, R.D. € 0,21, R.A. € 0,12; - particella 726 (già 531 e, ancora prima, 457 e, ancor prima, 385), qualità pascolo, classe 1, ha 1 are 28 ca 20, R.D. € 24,23, R.A. € 11,26; - particella 453, ente urbano, are 06 ca 34, R.D. € 0,00; - particella 456, ente urbano, are 00 ca 07, R.D. € 0,00; - particella 386, ente urbano, are 02 ca 06, R.D. € 0,00; - particella 387, ente urbano, are 02 ca 01, R.D. € 0,00; - particella 460, ente urbano, are 46 ca 16, R.D. € 0,00; il terreno agricolo circostante i suindicati fabbricati. Si precisa che: - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 265

ID Bene 1686336
Primo identificativo 1686336
Tipologia IMMOBILE COMMERCIALE
Categoria NEGOZI, BOTTEGHE
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). I fabbricati consistono in: b) unità immobiliare ad uso commerciale dislocata su un solo piano fuori terra, costituita da un corpo di fabbrica di mq 200 diviso in due porzioni e precisamente; una parte, adibita a locale vendita, costituita da un unico ambiente in buono stato manutentivo; l’altra, abusivamente adibita ad abitazione, composta da ingresso, ampio soggiorno con camino, cucina abitabile, camera, cameretta, studiolo e doppi servizi, con portico e giardino di pertinenza ben tenuto; Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Si precisa che: - tutti i sopra descritti fabbricati risultano abusivi in quanto, come chiarito nella perizia in atti, per tale compendio immobiliare era stata rilasciata dal Comune di Roma apposita concessione edilizia n. 950/C del 27 novembre 1996 per la realizzazione solo di una tettoia ad uso fienile di mq. 100 e di una stalla per allevamento equino di mq. 200; - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. - la condizione attuale dei fabbricati non risulta legittima né legittimabile con il decreto di trasferimento, salvo il ripristino dello stato dei luoghi in conformità al progetto di cui alla Conc. Edilizia n. 950/C del 1996. A tal riguardo si precisa che, prescindendo dalla regolarità urbanistica dei beni, il decreto di trasferimento verrà comunque tassato sulla base dell’attuale consistenza catastale. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo Via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 387
Sub alterno 501

ID Bene 1686325
Primo identificativo 1686325
Tipologia IMMOBILE RESIDENZIALE
Categoria ABITAZIONE DI TIPO CIVILE
Descrizione IT Compendio immobiliare costituito da appezzamento di terreno agricolo con sovrastanti fabbricati, il tutto della superficie complessiva, fra coperto e scoperto, di circa mq 18.900, al netto delle superfici oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana di Roma Capitale per l’allargamento della SP Laurentina). I fabbricati consistono in: a) unità immobiliare ad uso civile abitazione dislocata su due livelli collegati da una scala interna, composta al piano terreno da soggiorno con camino, una camera, cucina, bagno, ripostiglio, portico e un ampio giardino ed al piano primo da tre camere e bagno, il tutto per una superficie commerciale di mq 240,00 lorda circa (escluso portico) in ottimo stato manutentivo. A nord est della sopra descritta villa insiste un piccolo ripostiglio in muratura di dimensioni lorde m. 2,30 per m. 2,30. Oltre volumi minori costituenti una tettoia di mq 50 per ricovero auto e una casetta in legno di mq 25 non censiti in Catasto. Si precisa che: - tutti i sopra descritti fabbricati risultano abusivi in quanto, come chiarito nella perizia in atti, per tale compendio immobiliare era stata rilasciata dal Comune di Roma apposita concessione edilizia n. 950/C del 27 novembre 1996 per la realizzazione solo di una tettoia ad uso fienile di mq. 100 e di una stalla per allevamento equino di mq. 200; - essendo l’area in oggetto soggetta a vincoli come meglio indicati nella detta perizia, per tali abusi è stato emesso ordine di demolizione (come da Determinazione Dirigenziale del Comune di Roma n. 37249 dell’1 luglio 2002); successivamente sono state presentate domande volta ad ottenere titolo abilitativo edilizio in sanatoria ai sensi della L. 24 novembre 2003 n. 326 e L.R. 8 novembre 2004 n. 12, ritenute dal perito non conseguibili. - la condizione attuale dei fabbricati non risulta legittima né legittimabile con il decreto di trasferimento, salvo il ripristino dello stato dei luoghi in conformità al progetto di cui alla Conc. Edilizia n. 950/C del 1996. A tal riguardo si precisa che, prescindendo dalla regolarità urbanistica dei beni, il decreto di trasferimento verrà comunque tassato sulla base dell’attuale consistenza catastale. La tassazione preventiva del compendio da parte dell’Agenzia delle Entrate non è stata possibile in assenza di un prezzo di aggiudicazione e della concreta determinazione del soggetto aggiudicatario (persona fisica o giuridica). Trattandosi di beni disomogenei (terreni, abitazioni, locali commerciali e serre) posti in vendita in un unico lotto, e quindi non scorporabili, non è possibile procedere ad una tassazione separata per ciascuna categoria di beni. In tale situazione la tassazione più probabile e prudenziale è quella che fa riferimento all’aliquota prevista per i terreni agricoli, beni preponderanti per le ragioni sopra indicate, e con tassazione maggiore (art. 23, comma 1, D.P.R. 26 aprile 1986 n. 131) I trasferimenti dei terreni agricoli vengono tassati con l’aliquota del 15% da calcolarsi, in caso di vendita all’asta, sull’eventuale prezzo di aggiudicazione. Qualora l’aggiudicatario sia un imprenditore agricolo (IAP) la tassazione sarà dell’1% del prezzo di aggiudicazione a titolo d’imposta ipotecaria, oltre a imposta di registro e catastale in misura fissa. Tutti gli immobili sono occupati dalla società esecutata. Emesso ordine di liberazione che sarà attuato a seguito di aggiudicazione. Il tutto come meglio descritto nella perizia di stima a firma dell’arch. Pierluigi Trifilio, anche con riferimento alle formalità pregiudizievoli, agli abusi, ai vincoli e alle servitù così come descritti, da ritenersi parte integrante del presente avviso.
Ubicazione:
Indirizzo Via Laurentina n. 1536
Cap/Zip 00040
Città Roma
Provincia Roma
Regione Lazio
Nazione Italia
Dati catastali:
Foglio 1163
Particella 386
Sub alterno 501
Graffato particella 456 (già 385)
Data e ora vendita 15/09/2021 15:00
Tipologia vendita SENZA INCANTO
Modalità vendita ASINCRONA TELEMATICA
Prezzo base (€) 65.000,00
Offerta minima (€) 48.750,00
Rialzo minimo (€) 2.000,00
Termine presentazione offerte 14/09/2021 23:59
Spesa prenotata debito No
Contributo non dovuto No
ID Sito 62
Tipologia gestore delle vendite
Nominativo http://www.astetelematiche.it
Url http://www.astetelematiche.it

ID Sito 9
Tipologia sito pubblicita
Nominativo https://www.asteannunci.it
Url https://www.asteannunci.it

ID Sito 4
Tipologia sito pubblicita
Nominativo https://www.astegiudiziarie.it
Url https://www.astegiudiziarie.it

ID Sito 60
Tipologia sito pubblicita
Nominativo https://www.fallcoaste.it
Url https://www.fallcoaste.it

Questo sito è un prodotto
Zucchetti Software Giuridico srl
www.fallco.it