procedura n.203/2018 - (Lotto n.2) - Vendita in blocco di reperti anatomici per ricerca ed educazione medica

Visite: 64

Gara aperta

Prezzo base €: 3.392,00 Totale con oneri €:
Rilancio minimo: € 400,00
Termine vendita
Gio 24/10/2019 15:00
Esperimento n. 3
Offerte pervenute
Ribasso totale - 36%

Fasi

FAI UNA OFFERTA

Le offerte acquistano validità solo a seguito del pagamento della cauzione, se prevista.

Offerte pervenute

Informazioni

Procedura n. 203/2018
Tipo procedura Fallimento
Tribunale Firenze
Inizio iscrizione 10/10/2019 12:00
Termine iscrizione:
- con Carta 24/10/2019 12:00
- con Bonifico 21/10/2019 13:00
- con Assegno 24/10/2019 11:00
Inizio vendita 10/10/2019 12:00
Termine vendita 24/10/2019 15:00
Codice vendita 282708
Data pubblicazione 25/09/2019 15:38

Dettagli

Tipo vendita Asincrona telematica
Prezzo base € 3.392,00
Iva (22,00%) € 746,24
Oneri € 413,82
Prezzo base totale € 4.552,06
Rilancio minimo € 400,00
Cauzione minima 30,00 % prezzo offerto
Prolungamento 3 min
Metodi pagamento Carta di Credito, Bonifico, Altro

Ubicazione

Strada Traversante San Leonardo n. 13/a - 43126 Parma (PR)
Note: Visite prenotabili dal 26/08 p.v. I BENI SARANNO AGGIUDICATI PROVVISORIAMENTE IN QUANTO LA VENDITA SARA' RESA DEFINITIVA TRASCORSO IL TERMINE DI GG. 10 IN CONFORMITA' A QUANTO PREVISTO DALL'ART. 107 IV COMMA L.F.

Visualizza sulla mappa

A) Gara telematica - La vendita si svolgerà - per ciascun bene o lotto - mediante gara telematica accessibile dal sito  https://ivgparma.fallcoaste.it

B) Durata della gara - Aggiudicazione provvisoria - La durata è fissata in giorni 15 con decorrenza dall'inizio della gara telematica. Al termine della gara stessa l'aggiudicazione, a favore di chi avrà presentato l'offerta maggiore, sarà provvisoria. Ai sensi dell'art. 107 IV comma legge fallimentare sarà possibile per chiunque, nei 10 giorni successivi, presentare offerta migliorativa secondo le modalità che saranno pubblicizzate dall'Istituto Vendite Giudiziarie. Decorso il termine suddetto, in mancanza di presentazione di ulteriori offerte, l'aggiudicazione diventerà definitiva. Nel caso in cui siano invece presentate offerte migliorative sarà tenuta una gara in convocazione tra l'aggiudicatario provvisorio e gli offerenti in aumento. Chi al termine avrà presentato l'offerta maggiore risulterà aggiudicatario definitivo.

C) Prezzo base - Il prezzo base per le offerte per ciascun bene o lotto è pari a quello indicato nel verbale di stima.

D) Esame dei beni in vendita - Ogni interessato può prendere direttamente visione dei beni in vendita, negli orari stabiliti dal commissionario previa prenotazione della visita.

E) Registrazione su https://ivgparma.fallcoaste.it e caparra - Gli interessati a partecipare alla gara e a formulare offerta/e irrevocabile/i di acquisto devono effettuare la registrazione utilizzando l'apposita funzione attivata sul sito e costituire una caparra tramite carta di credito o, solo dove previsto, le altre modalità indicate nella singola scheda (bonifico bancario, assegno circolare). Le modalità del versamento e le percentuali di vendita sono stabilite dal commissionario IVG e specificate sulle singole schede descrittive sul sito ivgparma.fallcoaste.it. Nell'ipotesi di versamento della caparra tramite carta di credito, il software autorizzerà automaticamente la persona alla partecipazione della gara, bloccando la carta per un importo pari alla percentuale richiesta in riferimento al prezzo offerto;

F) Offerta irrevocabile di acquisto - L'offerta irrevocabile di acquisto deve essere formulata tramite Internet con le modalità indicate sul sito; essendo la registrazione possibile solamente come persona fisica nel caso l'offerta sia presentata per una Ditta (ditta individuale, società, etc.) occorrerà che al termine della scheda anagrafica del presentatore (fase 2 della procedura di iscrizione) venga indicato che lo stesso presentatore non è uno degli offerenti e che non ci sono altri offerenti. Confermando e proseguendo alla fase 3 verrà aperta una finestra dove sarà possibile inserire i dati della propria Ditta. Se non è possibile inserire i dati richiesti alla fase 3, occorrerà allegare una visura camerale aggiornata nella successiva fase 4. L'offerta perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore effettuata con le stesse modalità.

G) Dati di fatturazione - I dati dell'offerente (fase 3 della procedura di iscrizione) , inseriti ogni volta per la formulazione dell'offerta nelle singole gare, saranno obbligatoriamente utilizzati per emettere la fattura di acquisto, non sarà possibile variarli successivamente all'aggiudicazione salvo che il partecipante come persona fisica fornisca tempestivamente visura camerale che dimostri di essere il legale rappresentante dell'impresa a cui intende intestare la fattura. Nel caso venga indicato che l'acquisto è effettuato a titolo personale la fattura sarà ovviamente sempre intestata come persona fisica.

H) Ritiro dei beni acquistati - I beni acquistati dovranno essere ritirati a cura dell'acquirente, l'Istituto non effettua spedizioni. Verificare sulle schede pubblicate, anche sul sito www.ivgparma.it, se i lotti di proprio interesse si trovano c/o la ns. sede o andranno ritirati sul luogo dell'esecuzione. Nel caso di beni immatricolati, prima di poter effettuare il ritiro, occorrerà aver effettuato il passaggio di proprietà

I) Modalità cancellazione gravami su autoveicoli - per la vendita di beni immatricolati la cancellazione di eventuali gravami sarà a carico ed a  spese della procedura. L'evetuale trascrizione della sentenza di fallimento non costituisce un gravame e pertanto non sarà cancellata, se non a richiesta e spese dell'acquirente.

Si informano gli interessati all'acquisto che le informazioni relative alle descrizioni dei beni ricalcano quanto riportato in verbale di pignoramento. La descrizione è indicativa delle caratteristiche dei beni da alienarsi, i quali essendo di provenienza giudiziaria (ex art. 2922 c.c. "Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa. Essa non può essere impugnata per cause di lesione"), sono venduti secondo la formula del "visto e piaciuto", nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia.

CONSEGNA/RITIRO BENI: l beni saranno consegnati agli acquirenti soltanto dopo l'avvenuto integrale pagamento del prezzo, degli oneri fiscali e della commissione e, nel caso di beni registrati le spese relative al trasferimento di proprietà saranno a cura dell'aggiudicatario; ai fini dell'art. 1193 c.c., è stabilito che qualunque somma versata (compresa la caparra) sarà imputata prima alle spese e poi al prezzo. In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento, la caparra sarà acquisita dal commissionario e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate. L'acquirente deve provvedere al ritiro entro 5 giorni dal termine della gara o dal compimento delle formalità per il trasferimento di proprietà (le quali devono iniziare entro 5 giorni dall'aggiudicazione). In caso di mancato ritiro dei beni acquistati nei termini suddetti, l'acquirente è tenuto, per ogni giorno di ritardo, a corrispondere all'l.V.G. il corrispettivo per il deposito secondo gli usi locali. Decorsi ulteriori 10 giorni, l'IV.G. provvederà alla vendita dei beni non ritirati ai sensi degli arte 2756, comma 3°, e 2797 c.c. ATTENZIONE: il lunedì e il venerdì le consegne dei beni acquistati si effettuano solo previo appuntamento.

Modalità versamento cauzione:

Il versamento della cauzione è necessario per poter procedere ad accettare l'offerta presentata e potrà essere versata nelle modalità ed entro gli orari previsti nelle sigole schede di vendita utilizzando uno dei seguenti mezzi di pagamento: carta di credito, anche prepagata, abilitata ad effettuare acquisti su internet (Secure code 3D); assegno circolare non trasferibile intestato a IS.VE.GI. Srl; bonifico bancario (se previsto). L'Istituto si riserva a suo insindacabile giudizio di accettare la cauzione in contanti limitatamente a piccoli importi, non accettandola in tale forma anche quando il successivo prezzo di aggiudicazione finale supera i limiti di legge per tale forma di pagamento. Qualunque sia il mezzo di pagamento prescelto l'offerta dovrà essere stata già registrata sulla piattaforma di vendita almento fino alla fase 3, non potendo l'operatore intervenire manualmente per l'inserimento.

Modalità di saldo:

Il commissionario procederà alla vendita del bene, previo incasso dell'intero prezzo, a favore di chi, al termine della gara, risulterà avere effettuato l'offerta maggiore, ma solo dopo che siano decorsi i 10 gg previsti dall'art 107 IV comma legge fallimentare, senza che siano state presentate offerte migliorative. Successivamente alla scadenza del termine suddetto il pagamento dovrà essere effettuato immediatamente con una delle seguenti modalità, a scelta del vincitore della gara: tramite bonifico bancario da effettuarsi con valuta urgente; mediante carta di credito (in tal caso sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione di 1,50% del saldo del prezzo di aggiudicazione); mediante bancomat da consegnarsi presso la sede dell'l.V.G.; tramite assegno circolare (non trasferibile, intestato ad IS.VE.GI. SRL) da depositare presso la sede dell'l.V.G.; sino al limite massimo di Euro 2.999,99, tramite contanti da depositare presso la sede dell'l.V.G. di Parma.

Condizioni bonifico:

Il versamento della cauzione tramite bonifico bancario andrà effettuato nei termini previsti dalle singole schede dei beni. Una volta effettuato, il bonifico andrà registrato con l’apposita funzione del sito, inserendo anche copia della ricevuta contabile. L’utente sarà autorizzato a partecipare solo dopo che l’importo risulterà accreditato sul c/c dell’Istituto, pertanto occorrerà che l’offerente tenga conto dei tempi bancari necessari al trasferimento della somma (per velocizzare l’accredito è possibile richiedere al proprio Istituto bancario di effettuare il bonifico con valuta urgente). Non saranno accettati bonifici effettuati senza utilizzare la funzione di registrazione dell'offerta prevista dal sito, non essendo possibile all’operatore intervenire manualmente per l'inserimento.

In caso di mancata aggiudicazione, il Commissionario procederà alla restituzione della caparra tramite bonifico bancario entro 2 giorni (lavorativi) successivi al termine della gara.

Condizioni carta di credito:

L'utilizzo della carta di credito per il versamento dalla cauzione comporta solo il blocco dell'importo previsto. Sblocco della carta di credito entro due giorni lavorativi successivi al termine della gara senza alcun addebito.
Resta inteso che il plafond della carta di credito verrà ripristinato nei tempi stabiliti dalla banca che ha emesso tale carta.In caso di sopravvenuti impedimenti di natura tecnica o addebito involontario la caparra costituita tramite carta di credito sarà restituita tramite bonifico bancario.

Condizioni assegno:

Assegno circolare intestato a IS.VE.GI. Srl da consegnare a mano c/o la sede dell'Istituto nei termini previsti dalle singole schede dei beni dopo avere effettuato la registrazione dell’offerta attraverso il sito. Al momento della consegna l’utente sarà autorizzato alla partecipazione alla gara.

Al fine di poter visionare i beni prima dell'acquisto, è possibile presentare richiesta di visione all'Istituto Vendite Giudiziarie, tramite il servizio di prenotazione contenuto nelle singole schede del portale e anche in quelle pubblicate sul sito internet www.ivgparma.it. Verrete ricontattati, e vi verrà comunicata giorno ed orario di ritrovo. Atteso che i beni possono, in taluni casi trovarsi in deposito fuori sede, un incaricato I.V.G. provvederà ad accompagnarvi nel luogo in cui si trovano, nel pieno rispetto della normativa vigente sulla privacy, esclusivamente previa conferma da parte del richiedente, onde permettere all'ufficio di garantire all'utenza un servizio sempre efficiente. Nel caso non sia possibile rispettare l'appuntamento fissato, si prega di disdettare il più celermente possibile. In assenza della suddetta disdetta non sarà più possibile fissare un ulteriore appuntamento.

Prenota visita

Si informano gli interessati all'acquisto che le informazioni relative alle descrizioni dei beni sono dettagliatamente indicate nella documentazione allegata.

La descrizione e' indicativa delle caratteristiche dei beni da alienarsi, i quali essendo di provenienza giudiziaria (ex art. 2922 c.c. "Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa. Essa non puo' essere impugnata per cause di lesione"), sono venduti secondo la formula del "visto e piaciuto", nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia.

IVG Parma
Telefono 0521776662
Email isvegi@ivgparma.it

Questo sito è un prodotto
Zucchetti Software Giuridico srl
www.fallco.it