procedura n.331/2016 - MOTOVEICOLO PIAGGIO MP3 , TARGATO CW, DATA IMMATRICOLAZIONE 14/09/2006, KW. 16.50, CC.244 ALIMENTAZIONE A BENZINA. DA VISURA AL PRA EFFETTUATA IN DATA 16/04/2019 IL MOTOVEICOLO RISULTA AVERE UN PIGNORAMENTO EMESSO IN DATA 07/04/2016 DA CANCELLARE/ESTINGUERE A CURA E SPESE DELL’ AGGIDICATARIO, INOLTRE RISULTA AVERE UN FERMO EQUITALIA PARI AD Euro 4.050,81 DA CANCELLARE/ESTINGUERE A CURA E A SPESE DELL’ AGGIUDICATARIO.

Visite: 179

Gara chiusa

Gara non aggiudicata
Prezzo di aggiudicazione 843,75 Totale con oneri €:

Fasi

Offerte pervenute

Informazioni

Procedura n. 331/2016
Tipo procedura Esecuzione Mobiliare RGE
Tribunale Civitavecchia
Inizio iscrizione 09/09/2019 12:00
Termine iscrizione:
- con Carta 19/09/2019 12:00
- con Bonifico 16/09/2019 12:00
Inizio vendita 09/09/2019 12:00
Termine vendita 19/09/2019 15:00
Codice vendita 268363
Identificativo 11/2019/CIV
Data pubblicazione 22/07/2019 14:43

Dettagli

Tipo vendita Asincrona telematica
Prezzo base € 843,75
Iva (0,00%) € 0,00
Oneri € 92,65
Prezzo base totale € 936,40
Rilancio minimo 10,00 %
Cauzione minima 10,00 % prezzo offerto
Prolungamento 5 min
Metodi pagamento Carta di Credito, Bonifico

Ubicazione

00060 Canale Monterano (RM)

Visualizza sulla mappa

Tribunale di Roma e Tivoli

Modalità di partecipazione alle vendite giudiziarie

VENDITE A MEZZO COMMISSIONARIO (artt. 532-533 c.p.c.)

 

Le operazioni di vendita si svolgeranno con le seguenti modalità:

 

GARA TELEMATICA

 

CONDIZIONI:

A) Gara telematica - La vendita si svolgerà - per ciascun bene o lotto -

mediante gara telematica (modello ebay) accessibile dal sito

http://www.benimobili.it.

 

B) Durata della gara - La durata della gara è fissata in giorni 10/14 con

decorrenza dall'inizio della gara telematica.

 

C) Prezzo base - Il prezzo base per le offerte per ciascun bene o lotto è pari a

quello indicato nella perizia.

 

D) Esame dei beni in vendita - Ogni interessato può prendere direttamente

visione dei beni in vendita, negli orari stabiliti dal commissionario e

pubblicizzati sul relativo sito. I giorni predisposti per le visioni beni presso l'istituto

sono il lunedi' ed il giovedi' dalle 14:00 alle 17:00. 

 

E) Registrazione su http://www.benimobili.it caparra - Gli interessati a

partecipare alla gara e a formulare offerta/e irrevocabile/i di acquisto devono

effettuare la registrazione utilizzando l'apposita funzione attivata sul sito e

costituire una caparra tramite carta di credito o bonifico di importo variabile dal  10 al 50% del prezzo offerto (il versamento della caparra tramite carta di credito prevede che il software autorizzi automaticamente la persona alla partecipazione della gara, bloccando la carta per un importo pari al 10/50% del prezzo offerto; in caso di mancata aggiudicazione, la carta di credito verrà automaticamente sbloccata al termine della gara senza alcun addebito).

SI COMUNICA CHE I DATI INSERITI NELLA REGISTRAZIONE DELL'ACCOUNT, SARANNO UTILIZZATI PER L'INTESTAZIONE DELLE RELAZIONI DI AGGIUDICAZIONE E RELATIVE FATTURE. QUALSIASI RICHIESTA POST AGGIUDICAZIONE NON POTRA' ESSERE PRESA IN CONSIDERAZIONE.

 

F) L’offerta irrevocabile di acquisto - L'offerta irrevocabile di acquisto deve

essere formulata tramite Internet con le modalità indicate sul sito; l'offerta

perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore

effettuata con le stesse modalità. Negli orari di apertura dell'Istituto Vendite

Giudiziarie e nei limiti delle disponibilità del commissionario, potranno essere

messi a disposizione degli interessati alcuni terminali per l'effettuazione di

offerte.

 

G) Aggiudicazione e vendita - Il commissionario procederà alla vendita del bene,

previo incasso dell'intero prezzo, a favore di chi, al termine della gara,

risulterà avere effettuato l'offerta maggiore. Il pagamento potrà essere

effettuato (a scelta del vincitore della gara):

   -    tramite bonifico bancario da effettuarsi entro le 24 ORE successive al termine della gara stessa

   -    tramite assegno circolare (non trasferibile, intestato ad all’IVG di Roma s.r.l.)  da depositare presso la sede dell'I.V.G. entro le 24 ORE  successive al termine della gara stessa

   -    tramite contanti sino al limite massimo di Euro 2999,99, da depositare presso la sede dell'l.V.G.,entro le 24 ORE successive al termine della gara stessa;

   -    mediante carta di credito, sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione di 1,5% sul totale, a fronte di rimborso spese bancarie sostenute dall’istituto;

 

mediante bancomat presso la sede dell'I.V.G. sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa  commissione di 0,5% sul totale, a fronte di rimborso spese bancarie sostenute dall’istituto

 

 

 

H) Restituzione della caparra - La restituzione della caparra ai soggetti non

risultati aggiudicatari avviene con le seguenti modalità: ripristino della piena

disponibilità sulla carta di credito entro 2 gioni (lavorativi) successivi al

termine della gara. Si informa che il ripristino da parte dell'istituto di credito su cui e collegata la carta di credito potra' richiedere tempistiche non assoggetabile all'IVG ( es. Post Pay circa 30 giorni ). Su richiesta dell'offerente o in caso di sopraggiunte

difficoltà nell'automatico ripristino della disponibilità sulla carta di

credito, il commissionario procederà alla restituzione della caparra tramite

bonifico bancario con addebito all'offerente della somma di Euro 1

per spese, entro 2 giorni (lavorativi) successivi al termine della gara.

 

I) Consegna/ritiro beni -

I beni saranno consegnati agli acquirenti soltanto dopo l'avvenuto integrale

pagamento del prezzo, degli oneri fiscali e della commissione e, nel caso di

beni registrati, dell'avvenuto perfezionamento delle formalità relative al

trasferimento di proprietà (a cura dell'aggiudicatario); ai fini dell'art. 1193

c.c., è stabilito che qualunque somma versata (compresa la caparra) sarà

imputata prima alle spese e poi al prezzo.

Il pagamento dei beni aggiudicati dovrà concludersi entro e non entro le 24 ORE successive al termine della gara stessa. In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento si procederà ( a seguito dell’autorizzazione del Giudice/Curatore ) a nuovo incanto a spese e sotto la responsabilità dell’aggiudicatario inadempiente ex.art.540 1°co.(cd. asta in danno).

La caparra sarà acquisita dal commissionario per gli aventi diritto e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate.

 

L'acquirente deve provvedere al ritiro entro 5 giorni dal termine della gara o

dal compimento delle formalità per il trasferimento di proprietà (le quali

devono iniziare entro 5 giorni dall'aggiudicazione).

In caso di mancato ritiro dei beni acquistati nei termini suddetti, l'acquirente

è tenuto, per ogni giorno di ritardo, a corrispondere all'l.V.G. il

corrispettivo per il deposito previsto dal D.M. 15/5/2009 n.80.

Decorsi ulteriori 10 giorni, l'IV.G. provvederà alla vendita dei beni non

ritirati ai sensi degli arte 2756, comma 3°, e 2797 c.c,

Su istanza e a spese dell'acquirente (e sotto la responsabilità di quest'ultimo

per il trasporto), potrà essere concordata con il commissionario la spedizione

del bene venduto. 

Trattasi di vendita forzata che si conclude con la consegna del bene all’acquirente – aggiudicatario “franco deposito della I.V.G. di Roma s.r.l., quale istituto delegato alla vendita giudiziaria, ovvero, in caso di mancato asporto dal luogo originario di reperimento, franco luogo di deposito diverso indicato all’occorrenza dalla stessa I.V.G.  di Roma s.r.l.”.

L’obbligazione finale di consegna dei beni si intende perciò definitivamente ed esattamente adempiuta per I.V.G. di Roma s.r.l., quale istituto delegato alla vendita giudiziaria, con la semplice sottoscrizione del relativo verbale di accettazione e presa in carico da parte del compratore, al quale poi competeranno pertanto in via esclusiva (senza intervento alcuno di I.V.G. di Roma s.r.l.) tutte le successive operazioni di sollevamento, movimento, carico, trasporto e scarico della merce ovvero di quelle diverse comunque occorrenti.

Per l’effetto soltanto in capo al compratore sorgerà la corrispondente responsabilità esclusiva - riferibile direttamente o indirettamente alle attività successive al formale completamento della consegna ed alla presa in carico della merce - a titolo esemplificativo per l’inosservanza delle norme di legge sulla sicurezza, per il danneggiamento e/o per la perdita, totali o parziali, del bene acquistato nonché per i danni arrecati durante le predette operazioni a persone o cose di proprietà dell’I.V.G. come anche di terzi ovvero ancora per altro diverso titolo comunque contestato o contestabile.

 

Il pagamento dei beni aggiudicati dovrà concludersi entro e non oltre entro le 24 ORE successive al termine della gara stessa. In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento si procederà immediatamente a nuovo incanto a spese e sotto la responsabilità dell’aggiudicatario inadempiente ex.art.540 1°co.(cd. asta in danno). La caparra sarà acquisita dal commissionario per gli aventi diritto e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate.

 

 

 

 

 

 MODALITA' DI PARTECIPAZIONE ALLE VENDITE DEI BENI PROVENIENTI DA CONFISCHE.

 

Quadro normativo di riferimento ex art. 48 comma 15 del Dlgs 6/09/2011 n. 159:

 

Restando invariate le modalità di partecipazione alle vendite telematiche e vendite con incanto, si precisa che per le vendite dei beni provenienti da confische.:

 

 

-    L’accesso alla vendita dei suddetti beni, in ragione della particolare provenienza degli stessi, sarà consentito dall’IVG incaricato solo previa identificazione dei soggetti interessati.

 

-    Per i beni con valore superiore ad € 10.000,00 , i soggetti partecipanti alla vendita, dovranno esibire o trasmettere all’Istituto, il certificato dei carichi pendenti ed il casellario giuidiziario, significando che verrà esclusa la partecipazione alla vendita per i soggetti che risulteranno, a qualunque titolo, avere in corso indagini e/o precedenti penali.

 

-    Quando risulti che i beni confiscati dopo l'assegnazione o la destinazione sono rientrati, anche per interposta persona, nella disponibilità o sotto il controllo del soggetto sottoposto al provvedimento di confisca, si può disporre la revoca dell'assegnazione o della destinazione da parte dello stesso organo che ha disposto il relativo provvedimento (ex art. 48 comma 15 del Dlgs 6/09/2011 n. 159). 

Nota: il presente programma potrà subire modifiche a seguito di provvedimenti della Cancelleria del Tribunale ovvero qualora il debitore abbia tempestivamente regolato la sua posizione. Si informano gli interessati all'acquisto che le informazioni relative alle descrizioni dei beni ricalcano quanto riportato in verbale di pignoramento. La descrizione è indicativa delle caratteristiche dei beni da alienarsi, i quali essendo di provenienza giudiziaria (ex art. 2922 c.c. "Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa, essa non può essere impugnata per cause di lesione"), sono venduti secondo la formula del "visto e piaciuto", nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia.

Modalità versamento cauzione:

IL VERSAMENTO DELLA CAPARRA COMPORTERA' AUTOMATICAMENTE L'OFFERTA IRREVOCABILE, IN CASO DI CAPARRA VERSATA TRAMITE BONIFICO BANCARIO, L'OFFERTA SARA' ABILITATA SOLAMENTE DOPO L'EFFETTIVO ACCREDITO DEL BONIFICO (CIRCA 2 GIORNI LAVORATIVI).

 

A SEGUITO DEL BONIFICO SI DOVRA' COMPILARE IL FORM SULLA SCHEDA DEL BENE ( CRO DEL BONIFICO ED INTESTATARIO ) PER POTER RENDERE VISIBILE L'OPERAZIONE ALL'ISTITUTO.

SI COMUNICA CHE I DATI INSERITI NELLA REGISTRAZIONE DELL'ACCOUNT, SARANNO UTILIZZATI PER L'INTESTAZIONE DELLE RELAZIONI DI AGGIUDICAZIONE E RELATIVE FATTURE. QUALSIASI RICHIESTA POST AGGIUDICAZIONE NON POTRA' ESSERE PRESA IN CONSIDERAZIONE.

 

RESTITUZIONE CAPARRA: La restituzione della caparra ai soggetti non risultati aggiudicatari avviene con le seguenti modalità: ripristino della piena disponibilità sulla carta di credito entro due giorni lavorativi successivi al termine della gara. Si informa che il ripristino da parte dell'istituto di credito su cui e collegata la carta di credito potra' richiedere tempistiche non assoggetabile all'IVG ( es. Post Pay circa 30 giorni ). In caso di sopraggiunte difficoltà nell'automatico ripristino della dIsponibilità sulla carta di credito, il Commissionario procederà alla restituzione della caparra tramite bonifico bancario (con addebito all'offerente della somma di Euro 1 per spese entro 2 giorni (lavorativi) successivi al termine della gara. CONSEGNA/RITIRO BENI: l beni saranno consegnati agli acquirenti soltanto dopo l'avvenuto integrale pagamento del prezzo, degli oneri fiscali e della commissione e, nel caso di beni registrati, dell'avvenuto perfezionamento delle formalità relative al trasferimento di proprietà (a cura dell'aggiudicatario); ai fini dell'art. 1193 c.c., è stabilito che qualunque somma versata (compresa la caparra) sarà imputata prima alle spese e poi al prezzo. In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento, la caparra sarà acquisita dal commissionario e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate. L'acquirente deve provvedere al ritiro entro 5 giorni dal termine della gara o dal compimento delle formalità per il trasferimento di proprietà (le quali devono iniziare entro 5 giorni dall'aggiudicazione). In caso di mancato ritiro dei beni acquistati nei termini suddetti, l'acquirente è tenuto, per ogni giorno di ritardo, a corrispondere all'l.V.G. il corrispettivo per il deposito previsto dal D.M. 15/5/2009 n.80. Decorsi ulteriori 10 giorni, l'IV.G. provvederà alla vendita dei beni non ritirati ai sensi degli arte 2756, comma 3�, e 2797 c.c. Su istanza e a spese dell'acquirente (e sotto la responsabilità di quest'ultimo per il trasporto), potrà essere concordata con il commissionario la spedizione del bene venduto tramite corrieri che provvederanno anche all’imballaggio del bene.

Modalità di saldo:

Il commissionario procederà alla vendita del bene, previo incasso dell'intero prezzo, a favore di chi, al termine della gara, risulterà avere effettuato l'offerta maggiore. Il pagamento potrà essere effettuato (a scelta del vincitore della gara): Tramite bonifico bancario intestato a: IVG di Roma srl, IT 53 T 02008 05162 000104760505 , da effettuarsi entro le 24 ORE successive al termine della gara stessa ; Tramite assegno circolare (non trasferibile, intestato ad l.V.G. di Roma s.r.l. ) da depositare presso la sede dell'l.V.G. entro le 24 ORE successive al termine della gara stessa; Sino al limite massimo di Euro 2999,99, tramite contanti da depositare presso la sede dell'l.V.G. di Roma entro le 24 ORE successive al termine della gara stessa;

Mediante carta di credito, in questi casi Sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione di 1,5% sul totale, a fronte di rimborso spese bancarie sostenute dall’istituto.

Mediante Bancomat presso la sede dell'l.V.G., in questi casi Sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione di 0,5% sul totale, a fronte di rimborso spese bancarie sostenute dall’istituto.

Condizioni bonifico:

BONIFICO INTESTATO A:

I.V.G. di Roma s.r.l.

UNICREDIT

IBAN

IT 53 T 02008 05162 000104760505

Condizioni carta di credito:

Carta di credito: Sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione di 1,5% sul totale, a fronte di rimborso spese bancarie sostenute dall’istituto.

Bancomat: Sarà addebitata all'aggiudicatario anche la relativa commissione di 0,5% sul totale, a fronte di rimborso spese bancarie sostenute dall’istituto.

Si informano gli interessati all'acquisto che le informazioni relative alle descrizioni dei beni sono dettagliatamente indicate nella documentazione allegata.

La descrizione e' indicativa delle caratteristiche dei beni da alienarsi, i quali essendo di provenienza giudiziaria (ex art. 2922 c.c. "Nella vendita forzata non ha luogo la garanzia per i vizi della cosa. Essa non puo' essere impugnata per cause di lesione"), sono venduti secondo la formula del "visto e piaciuto", nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, senza alcuna garanzia.

IVG Roma
Telefono 0683751500
Email info@ivgroma.it

Domande dei clienti

  • Nessuna domanda pubblicata


Questo sito è un prodotto
Zucchetti Software Giuridico srl
www.fallco.it